Logo Registro Fiat 124 Sport Spider

REGISTRO NAZIONALE FIAT 124 SPORT SPIDER

Ultimo aggiornamento: martedì 27 novembre 2018

LE NEWS DEL REGISTRO:
articoli e diari di viaggio degli associati

11 ottobre 2017

Cronaca del 53° raduno


Cronaca del 53° raduno del Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider Concluso il giro di boa del 50° raduno il Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider fa ancora parlare di sé col 53° raduno, stavolta in terra di Romagna. Nonostante le previsioni meteo sfavorevoli ancora una volta la voglia di ritrovarsi ha superato ogni incertezza, così che vecchi e nuovi soci hanno fatto registrare ancora una volta una importante affluenza di mezzi ed equipaggi al completo.

Punto di ritrovo e inizio del raduno a San Leo, località sede di insediamenti sin dall'epoca romana e bizantina. Immancabile la visita alla famosa rocca del XVI secolo combattuta tra le famiglie dei Malatesta e dei Montefeltro, testimone di eventi tragici tra cui la prigionia di Cagliostro e di tanti infelici vittime della Santa (?) Inquisizione. Oltre la rocca, anche le chiese ed il paese hanno svelato aspetti inediti della storia di questa suggestiva località. Uno dei soci nel tragitto di avvicinamento ha ingaggiato un “duello” con una misteriosa Fiat 124 spider rossa, rivelatasi poi pilotata da una simpatico abitante del luogo che ha voluto salutare con questa allegra apparizione la compagnia delle consorelle.

Dopo questo tuffo nella storia delle nostre terre, un lungo percorso tra le colline dell’entroterra riminese ci ha portati ancora ad attingere ai luoghi testimoni della nostra storia: è stata la volta della settecentescaVilla Torlonia a San Mauro Pascoli, luogo dove il piccolo Giovanni Pascoli visse il dramma dell’assassinio del padre, poi tradotto dal futuro poeta nella poesia “La cavallina storna”. La stessa villa, come illustrato durante la visita guidata da una simpaticissima guida, fu poi testimone di tormentati e controversi episodi della nostra storia più recente che come nei libri di Guareschi, raccontano di un’Italia divisa da secoli trafazioni di vincitori e vinti secondo le alterne fortune. Presso la villa il gruppo ha assaporato un ottimo aperitivo e ristoro con specialità locali, iniziativa che ha riscosso un notevole successo tra i soci.

Al termine della giornata un meritato riposo ed una ottima cena presso un grande hotel di Gatteo Mare, con vista sulla grande spiaggia.La cena è stata ravvivata dalla partecipazione di due amici del Registro che hanno voluto omaggiare la compagnia, e da alcuni soci particolarmente dotati che hanno organizzato una piccola performance che ha divertito l’intera comitiva.

Al mattino seguente ancora escursione sulle colline attraverso Santarcangelo, Verucchio, Torriana e San Marino, con una rapida sosta caffè in una località spettacolare per la vista sull’intero litorale adriatico, quindi a Cattolica, a visitare l’Acquario. Anche qui un tuffo nella storia di questa interessante struttura con la tipica architettura futurista, ex colonia balneare, ad oggi trasformata nel più grande acquario della costa adriatica.

Al termine della visita libera il gruppo ha raggiunto un vicino ristorante per un ottimo pranzo a base di pesce.

Come sempre lo spirito del Registro e la perfetta organizzazione, orchestrata dall'inossidabile Presidente Brancolini, hanno permesso di avvicinare i soci ai luoghi della storia e della nostra cultura, di conoscere nuovi amici, e al tempo stesso di goderci le nostre vetture in una atmosfera di amicizia e rilassante serenità. Già il 54° raduno è in cantiere, e le idee già ribollono per il 55°… Grazie Registro!

Gabriele Mezzadri

Link: Cronaca del 53° raduno | Notiziario