Logo Registro Fiat 124 Sport Spider

REGISTRO NAZIONALE FIAT 124 SPORT SPIDER

Ultimo aggiornamento: venerdì 22 ottobre 2021

NOTIZIARIO:
informazioni e curiosità intorno al mondo della Fiat 124 Sport Spider

Pagina  3  di  8 [  Prima   Precedente   1   2   3   4   5   Successiva   Ultima  ]

19 novembre 2015

Los Angeles Auto Show: la nuova Fiat 124 Spider.


Ed eccola finalmente!
Da poche ore al "Los Angeles Auto Show" è stata presentata in anteprima mondiale la nuova Fiat 124 Spider. La presentazione Europea sarà in occasione del salone di Ginevra a Marzo 2016. Sarà disponibile presso le concessionarie da giugno 2016.

permalink: Los Angeles Auto Show: la nuova Fiat 124 Spider.


21 ottobre 2015

il Registro è ora anche su Facebook


seguiteci anche se Facebook: ASD Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider  

permalink: il Registro è ora anche su Facebook


20 ottobre 2015

Fiera di Padova dell'AutoMoto d'Epoca 2015


Da 25 anni il Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider da appuntamento a tutti gli appassionati estimatori della 124 Spider alla Fiera di Padova dell'AutoMoto d'Epoca.

Padova Fiere il 22 - 23 - 24- 25 Ottobre 2015

permalink: Fiera di Padova dell'AutoMoto d'Epoca 2015


28 agosto 2015

Agosto 2015, in edicola


Da non perdere!

L'appassionante avventura della 124 Rondine disegnata da Tom Tjaarda raccontata sulle pagine della rivista "Automobilismo d'Epoca" questo mese in edicola.

permalink: Agosto 2015, in edicola


26 agosto 2015

49esimo raduno Fiat 124 Sport Spider


Settembre si conferma il mese dell'anno più gettonato per i raduni di auto e moto d'epoca. Anche il Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider aderisce a questa tradizione e organizza, per il 19 e 20 Settembre prossimo, il suo 49° raduno nazionale. In questa occasione gli spaideristi si troveranno in Val Sesia (tra le provincie di Vercelli e Novara) fra le strade e i borghi di questa suggestiva vallata. Non mancherà la visita alla Villa-Museo di Vincenzo Lancia.

permalink: 49esimo raduno Fiat 124 Sport Spider


11 maggio 2015

cambio data del 48esimo raduno


il 48° raduno in terra marchigiana (tra Senigallia, Fossombrone e Pesaro) è stato spostato al 30 e 31 maggio 2015 (anziché il 23 e 24 maggio)

permalink: cambio data del 48esimo raduno


28 aprile 2015

Un anno senza Giorgio Pianta


Un anno fa, esattamente il 18 aprile 2014, Giorgio Pianta ci ha lasciati.

Pilota eclettico, in grado di primeggiare sia su strada che su pista gareggiando con le vetture più diverse quali Ferrari, Alfa Romeo, Lancia, Fiat, Autobianchi, Williams, Lola, Osella, e altre ancora, il suo debutto è avvenuto nel 1958, all’età di 22 anni, con la scuderia meneghina Sant’Ambroeus, per poi diventare professionista quattro anni più tardi con la Scuderia Jolly Club.

Dopo un'esperienza molto costruttiva di pilota e collaudatore con le Opel GT di Conrero, nel 1973 viene ingaggiato Renzo Avidano, direttore generale dell’Abarth, con l’incarico di capo collaudatore. Preciso e infaticabile, sotto la sua guida vengono sviluppati numerosi prototipi e vetture da competizione che frequentemente è lui stesso a portare in gara, fra queste anche la Fiat 124 Abarth.

Giorgio Pianta, milanese doc, per anni ha continuato ad abitare nel capoluogo lombardo percorrendo tutti giorni, spesso con i prototipi che stava collaudando, l’autostrada Milano- Torino per arrivare nel suo regno: la pista della Fiat “Le Mandrie” nei cui sterrati venivano preparate e collaudate le vetture che sarebbero poi scese nei campi di gara. Con il passare degli anni all’attività di collaudatore si sostituisce quella di team manager, dimostrando doti uniche nel saper spronare e motivare gli uomini che lavorano per lui; i rapporti con i meccanici erano di una semplicità disarmante e i piloti subivano il suo carisma prendendo alla lettera le sue indicazioni. 

Dopo l’acquisizione dell’Alfa Romeo da parte della Fiat, gli viene affidato l’incarico di responsabile delle attività sportive della casa del biscione e guida lo sviluppo dell’Alfa 75 Evoluzione e della 155 da competizione, ed è ancora lui nella figura di team-manager il principale artefice dello storico successo dell’Alfa Romeo 155 V6 TI nel campionato tedesco DTM.

Il suo ultimo incarico alla fine degli anni novanta è stato quello di Amministratore Delegato della società Fiat Auto Corse SpA.

Un grande campione e un vero signore.

Alberto Brancolini

permalink: Un anno senza Giorgio Pianta


28 febbraio 2015

Attestato Registrazione Auto


Il Registro è lieto di comunicare che (dal mese di marzo 2015) è possibile ottenere l'Attestato di Registrazione della propria auto e la Targhetta Numerata (in acciaio inox e incisa al laser) da apporre sulla mascherina dell'auto.

TUTTI i possessori della Fiat 124 Spider possono iscrivere la propria vettura al Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider senza necessità di associarsi al Registro, ma versando una quota una tantum.

Per i soci: la registrazione, la consegna dell'attestato e della targhetta, è gratuita.

Per ottenere Attestato e Targhetta contattare il Registro (anche tramite il modulo contatti)

Qui una bozza dell'Attestato e della Targhetta Numerata:

     

permalink: Attestato Registrazione Auto


19 febbraio 2015

Modelli, telai, motori


Nella sezione dati tecnici abbiamo aggiunto la tabelle degli abbinamenti tra modelli delle auto, telai e motori di tutte le 124 Spider

permalink: Modelli, telai, motori


18 ottobre 2014

Nuovo recapito telefonico del Registro


Il nuovo recapito telefonico del Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider è 320 7964440

permalink: Nuovo recapito telefonico del Registro


11 ottobre 2014

30a Fiera Auto Moto d'Epoca


Il Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider è lieto di dare appuntamento a tutti gli amici e agli appassionati della Fiat 124 Spider a Padova dal 23 al 26 Ottobre, in occasione della 30 edizione della Fiera Auto Moto d'Epoca. Vi aspettiamo al nostro stand.

permalink: 30a Fiera Auto Moto d'Epoca


27 agosto 2014

Settembre 2014, gli ingredienti del 47° raduno


Sasso Marconi,
Il passo della Futa e della Raticosa,
Le Strade della Mille Miglia,
Le Colline del Mugello,
Guglielmo Marconi e le sue Scoperte,
L'Arte Liberty, La buona Cucina Emiliana e Toscana,
Tante Bellissime Spider.

Questi gli ingredienti del 47° raduno dei soci del Registro Nazionale Fiat124 Sport Spider.

Si svolgerà Sabato 20 Settembre e Domenica 21 Settembre 2014.

permalink: Settembre 2014, gli ingredienti del 47° raduno


30 luglio 2014

100 anni di MASERATI


Il Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider porge i migliori Auguri alla Maserati s.p.a. e a tutti gli appassionati del Tridente per il prestigioso traguardo. 

permalink: 100 anni di MASERATI


15 luglio 2014

Fiat 124 Spider PreSerie? NON ESISTE!


Come spesso accade nelle antiche famiglie blasonate, anche in quella della Fiat 124 Spider aleggia la figura di un fantasma. Le sue prime apparizioni risalgono intorno al 1995, a quasi trent’anni dal suo debutto e dieci anni dopo la sua cessata produzione.

Il suo nome è Fiat 124 Spider preserie; il primo avvistamento, o meglio, la prima citazione di questo diafano modello fu opera di una pubblicazione di un noto editore che si occupa prevalentemente di materia automobilistica. Questa notizia nell’arco di poco tempo fece il giro di tutti gli appassionati ed estimatori della Fiat 124 Spider, tanto che qualche centinaio di collezionisti di questa spider all’improvviso credette di non avere una convenzionale Fiat 124 Spider I serie, bensì una rara, anzi, rarissima preserie.

Ma come normalmente accade nei clamorosi casi di avvistamento di fantasmi, che dopo un attento approfondimento ci si accorge che non esiste alcuna apparizione misteriosa, nel rispetto della migliore tradizione ciò si verifica anche per Il modello della Fiat 124 Spider preserie, ovvero non esiste!

So benissimo che questa affermazione delude i tanti appassionati che hanno avuto l’illusione di avere un’auto particolare: ne hanno dato riprova le centinaia di telefonate ed e-mail ricevute dalla segreteria del Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider, per non parlare degli appassionati incontrati presso gli stand della Fiera di Padova in questi ultimi anni. 

Dopo tanto tempo e tanti fraintendimenti occorre fare chiarezza.

L’equivoco nasce da una citazione contenuta nel testo del libro in cui si asserisce che della Fiat 124 Spider ne è stato costruito un primo lotto messo a disposizione per le prove dei clienti presso i concessionari con alcune caratteristiche differenti dalle spider costruite subito dopo per la commercializzazione. A parte che di questa iniziativa non vi è alcun riscontro sulle riviste dell’epoca, nel descrivere le caratteristiche delle rare pseudo-preserie per i concessionari il testo brianzolo in realtà descrive le caratteristiche appartenenti alla prima serie (novembre 1966 – maggio 1968) che così rara non è, essendo stata prodotta in più di 6000 esemplari. Come prima serie descrive invece erroneamente la prima serie seconda versione (maggio 1968 – novembre 1969). 

Evidentemente chi si è occupato del testo non conosceva benissimo la gamma della Fiat 124 Spider e ha fatto un po’ di confusione fra i vari modelli, non solo della prima serie, ma anche delle successive Spider America e Spider Europa; inoltre nelle schede tecniche è riportata una sigla errata per il motore del modello Abarth.

L’ipotesi che ha portato a formulare la congettura dell’esistenza di una miniproduzione di modelli preserie della Fiat 124 Spider ha preso spunto probabilmente dall'articolo di presentazione della spider torinese pubblicato sulla rivista Quattroruote nell’aprile del 1967, in cui la spider protagonista del servizio fotografico monta effettivamente i copricerchi del modello berlina e posteriormente anziché avere la scritta 124 Sport cromata ha un anonimo logo rettangolare che racchiude la sigla 124 S. Questo diverso allestimento è dovuto presumibilmente alla decisione di allestire in tempi rapidi una vettura da presentare alla stampa, utilizzando alcuni componenti di vetture già in produzione o realizzabili rapidamente, prima ancora di avere tutti i particolari definitivi.

A onor del vero, nel corso del primo anno di produzione (1966 – 1967) sono state apportate alcune modifiche, ma non tali da determinare due serie differenti. Gli aggiornamenti hanno riguardato la sostituzione della dinamo con il più moderno alternatore (sembra intorno al numero di telaio 800), oltre alla scatola dei fusibili, al tappo del serbatoio e ai braccioli interni delle portiere di diverso disegno. Queste variazioni sono documentate sui manuali d'uso e manutenzione, tranne che per quanto riguarda i braccioli, dei quali non siamo a tutt’oggi riusciti a risalire alla esatta genesi. I primi esemplari di Fiat 124 spider, costruiti entro maggio 1967, erano allestiti con braccioli in materiale plastico rigido identici a quelli che equipaggiavano la Fiat Dino Spider e i primi modelli della Fiat 124 Sport coupé. Dalle poche testimonianze raccolte sino ad ora sembra che questo tipo di braccioli fosse molto fragile e la sua produzione sia stata sostituita quasi immediatamente da quella un tipo in materiale morbido più resistente e dal disegno semplificato, che ne prenderà il posto nell'allestimento dei modelli Fiat 124 spider e coupè e Dino Spider per tutto il resto della loro produzione.

Chiarito in modo adeguato l'errore, diventa inconsistente qualsiasi ulteriore discussione sul fantasma della Fiat 124 preserie.

Alberto Brancolini

 

permalink: Fiat 124 Spider PreSerie? NON ESISTE!


15 luglio 2014

Forza Schumy !!!


permalink: Forza Schumy !!!


3 maggio 2014

Motor Gallery 2014


Sabato 10 e Domenica 11 Maggio 2014 torna a Modena Fiere, per la seconda edizione, Motor Gallery: la sola esposizione e mostra mercato di motori esclusivamente made in Italy.

Al suo interno numerose interessanti iniziative fra le quali una grande esposizione dedicata alle vetture Spider dal dopoguerra agli anni 80 denominata "La Spider, un sogno a cielo aperto".

Da non perdere!

permalink: Motor Gallery 2014


3 maggio 2014

46° Raduno Nazionale del Registro Fiat 124 Sport Spider


Il 17 e 18 maggio 2014 i soci del Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider si ritroveranno per il 46° Raduno Nazionale del sodalizio fra le località di San Colombano (MI), Chignolo Po (PV), Miradolo Terme (PV), Sala Mandelli (PC), percorrendo un itinerario immerso nel verde e particolarmente suggestivo, con tappe a importanti complessi monumentali e museali collegati fra loro da un percorso ideale per esaltare le fantastiche caratteristiche delle Nostre Spider.

permalink: 46° Raduno Nazionale del Registro Fiat 124 Sport Spider


2 maggio 2014

124 Sport Spider e 1300 Junior Spider: un confronto


124 Sport Spider e 1300 Junior Spider: un confronto che c'è stato, c'è e ci sarà.
Sul numero di maggio 2014 di Ruoteclassiche Il Registro ha nuovamente accettato la sfida che non avrà ne vincitori ne e vinti, ma continuerà a valorizzare l'oggetto della passione.

riportiamo dalla rivista in questione:

Lotta ancora aperta

Autentiche icone del made in Italy, l’Alfa Romeo “1300 Junior Spider” e la Fiat “124 Sport Spider” hanno fatto sognare generazioni di automobilisti sulle due sponde dell’Atlantico. Entrambe vestite da Pininfarina, evidenziano prestazioni molto simili, anche se la “Duetto” si rivela più grintosa. Quale scegliere? Dipende dalla vostra fede… Ecco il video che anticipa l’ampio servizio su Ruoteclassiche di maggio, tra pochi giorni in edicola. 

http://ruoteclassiche.quattroruote.it/auto-moto/automobili/alfa-romeo/alfa-duetto-fiat-124-spider/

permalink: 124 Sport Spider e 1300 Junior Spider: un confronto


20 dicembre 2013

Trentesimo anniversario del Salone Auto e Moto d'Epoca


Naturalmente, al trentesimo anniversario del Salone Auto e Moto d'Epoca, c'eravamo anche noi. Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per l'allestimento dello stand e agli amici ed estimatori della 124 spider che hanno condiviso con noi la passione per la fantastica Spider creata da Tom Tjaarda per Pininfarina

Ospiti di riguardo allo stand sono stati il Designer Tom Tjaarda e il pilota Franco Cavriani, vincitore di categoria al Montecarlo 1970 con la debuttante Fiat 124 spider della neonata Squadra Corse Fiat. Qui ritratti assieme ad Alberto Brancolini
 

permalink: Trentesimo anniversario del Salone Auto e Moto d'Epoca


15 novembre 2013

Comunicato stampa Fondazione Casa Enzo Ferrari


“TOM TJAARDA, UNO STILISTA D’OLTREOCEANO”, DOMANI AL MEF

Sarà presentato domani al Museo Casa Enzo Ferrari il libro sul grande designer statunitense; cornice dell’evento sarà un raduno di Fiat 124 Spider

Modena, 15 novembre 2013

Il Museo Casa Enzo Ferrari di Modena ospiterà domani la presentazione del libro “ Tom Tjaarda, uno stilista d’Oltreoceano” di Filippo Disanto, un romanzo dedicato a uno dei maggiori stilisti e designer di automobili;

una pubblicazione che incuriosirà i molti che oggi più che mai ricercano nelle mode e nello stile degli anni ’60 e ’70 quel desiderio di “nuovo” che in parte forse oggi sentiamo di avere perso.

L’iniziativa si svolgerà dalle 15.30 presso lo spazio eventi del Museo e sarà ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei 150 posti disponibili (per prenotazione museocasaenzoferrari.it Tel. 059/239268).

La presentazione consisterà in un’avvincente tavola rotonda moderata da Lorenzo Boscarelli, Presidente dell’AISA, che vedrà la partecipazione del designer Tom Tjaarda, il giornalista Leo Turrini, l’autore Filippo Disanto e del Presidente del Club Fiat 124 Spider Alberto Brancolini.

Farà da cornice alla presentazione un meraviglioso raduno di Fiat 124 Spider, che di cui sarà protagonista il prototipo “124 Rondine”, un esemplare unico al mondo con un progetto inedito, che porta la firma di Tom Tjaarda. Si tratta dell’“anello mancante” nella storia della 124 Spider, poiché riprende le linee del primo prototipo ”Corvette Rondine” e costituisce il progetto inedito della 124, mai prodotta industrialmente per l’evidente difficoltà di realizzazione in serie.

L’auto è rimasta per trentanni a San Diego e la sua particolare storia, che si dispiega fra Italia e America, proprio come quella dello stesso stilista che l’ha progettata, è emersa durante la stesura del libro di Filippo Disanto.

Tom Tjaarda nasce nel 1934 a Detroit da una famiglia di origini olandesi ed è figlio di John Tjaarda, molto conosciuto per la creazione della Lincoln Zephir. Tom sviluppa sin da bambino una vera passione per il disegno, ,a Tom sviluppa sin da piccolo una vera passione per il disegno, ma sarà una casualità che lo porterà in Italia come designer di autovetture, in particolare a Torino, città che non ha mai abbandonato. Ha lavorato per Ghia, Pininfarina, De Tomaso, Fiat, Rayton Fissore disegnando le linee di alcune tra le auto più famose di tutti i tempi: la De Tomaso Pantera, le Ferrari 330 e 365 California, la Fiat 124 Spyder, ed il primo SUV moderno, la Rayton Fissore Magnum 4x4. Persona curiosa e sempre proiettata nel futuro, ha disegnato la monorotaia di Italia ’61 e realizzato anche numerosi progetti in svariati campi, che spaziano dall’arredamento, alle macchine per la pulizia industriale, alle abitazioni. Attualmente, il suo studio Tjaarda Design, continua a collaborare con le maggiori aziende di produzione di autovetture al mondo, in particolare nei paesi emergenti ed ha in progetto una nuova autovettura per il mercato indiano. È diventato un vero torinese: non si ferma mai!

Filippo Disanto nasce prematuro a Torino il 26.09.1972 e si fa 40 giorni di incubatrice. Supera indenne rosolia, varicella, orecchioni e qualche incidente in moto fino al 2000 quando si laurea in Giurisprudenza. Per ora alterna la professione di avvocato alla canoa in mare d’inverno. Ama l’architettura, l’arte contemporanea, le auto sportive d’epoca e la buona cucina abbondante. 

Al Museo è in corso l’irripetibile mostra “GRAND PRIX - Le monoposto del Campionato di Formula 1”, dedicata alle leggendarie monoposto del massimo Campionato. Oltre 40 anni di Formula 1 attraverso una ricercata rassegna di macchine che hanno segnato l’evoluzione dell’automobilismo, tra cui tre imminenti nuovi arrivi: la Cooper BRM del 1968, la Lotus Climax del 1965 e la Minardi del 2004.

Il Museo è aperto tutti i giorni con orario continuato dalle 9.30 alle 18.00, così come la caffetteria e lo store.

 

Per informazioni:

Fondazione Casa Enzo Ferrari – Museo

Maja Argenziano

Via Paolo Ferrari, 85 41121 Modena

Tel. +390594397995, M +39 3351807957 

permalink: Comunicato stampa Fondazione Casa Enzo Ferrari


Pagina  3  di  8 [  Prima   Precedente   1   2   3   4   5   Successiva   Ultima  ]